§41 Attrezzatura intercambiabile
Formiamo professionisti della Sicurezza delle Macchine
Aiutaci a crescere condividendo questo articolo

§41 Attrezzatura intercambiabile

linee guida direttiva macchine download

Di seguito riportiamo in paragrafo della guida alla applicazione della direttiva macchine e a fianco si trova la traduzione in Italiano. Il testo completo della guida è scaricabile dal sito della commissione europea alla sezione macchine

More...

Guide to application of the Machinery Directive 2006/42/EC - Edition 2.1 – July 2017 (Update of 2nd Edition)

Interchangeable equipment referred to in Article 1 (1) (b) is defined in Article 2 (b). It should be noted that interchangeable equipment is also designated by the term ‘machinery’ used in the broad sense – see §33: comments on the first paragraph of Article 2.
In the following comments, the different elements of the definition of interchangeable equipment are examined in turn.

. . . after the putting into service of machinery or of a tractor . . .

Interchangeable equipment is equipment that is designed and constructed in order to be assembled with machinery after the basic machinery has been put into service. Equipment that is assembled with machinery by the manufacturer when the machinery is placed on the market and that is not intended to be changed by the user is not considered as interchangeable equipment but is considered as part of the machinery.


One or more items of interchangeable equipment may be supplied by the machinery manufacturer together with the basic machinery or by another manufacturer. In either case, each item of interchangeable equipment shall be considered as a separate product and must be accompanied by a separate EC Declaration of Conformity, bear the CE marking and be supplied with its own instructions.

. . . is assembled with that machinery or tractor by the operator himself . . .

The fact that interchangeable equipment is intended to be assembled with the machinery implies that the combination of the basic machinery and the interchangeable equipment functions as an integral whole. Equipment that is used with the machinery but not assembled with it is not to be considered as interchangeable equipment. Equipment that requires significant modifications to the “parent machine” by the user when adding and removing the item or it is not designed to be removed or added on a routine basis, is not regarded as “interchangeable equipment”.


. . . in order to change its function or attribute a new function, in so far as this equipment is not a tool . . .

Interchangeable equipment should not be confused with spare parts that do not change the function of the machinery or attribute a new function to it but that are simply intended to replace worn or damaged parts.

Interchangeable equipment is also distinguished from tools, such as, for example, blades, bits, simple earthmoving buckets, etc. which do not change or attribute a new function to the basic machinery. Tools as such are not subject to the Machinery Directive (although the machinery manufacturer must specify the essential characteristics of tools which may be fitted to the machinery – see §268: comments on section 1.7.4.2 (n) of Annex I.

Examples of interchangeable equipment include equipment assembled with agricultural or forestry tractors for functions such as ploughing, harvesting, lifting or loading, and equipment assembled with earth-moving equipment, for functions such as drilling or demolition. Work platforms intended to be assembled with lifting machinery in order to modify its function for the purpose of lifting persons are interchangeable equipment – see §388: comments on Annex IV, item 17. Other examples of interchangeable equipment are supports intended for assembly with portable hand-held machines to convert them into fixed machines and interchangeable power-feed units for woodworking machinery.


Interchangeable equipment may be placed on the market by the manufacturer of the basic machinery or by another manufacturer. In either case, the manufacturer of the interchangeable equipment must specify in his instructions the machinery with which it can be safely assembled and used, either by reference to the technical characteristics of the machinery or, where necessary, by reference to specific models of machinery. He must also provide the necessary instructions for safe assembly and use of the interchangeable equipment – see §264: comments on section 1.7.4.2 (i) of Annex I.

The manufacturer of the interchangeable equipment must ensure that the combination of the interchangeable equipment and the basic machinery with which it is intended to be assembled fulfils all the relevant essential health and safety requirements of Annex I and must carry out the appropriate conformity assessment procedure.

It should be noted that the assembly of interchangeable equipment with basic machinery may have the effect of creating a combination that belongs to one of the categories of machinery listed in Annex IV. This may be the case, for example, if a support is assembled with hand-held woodworking machine to convert it into fixed machinery such as a circular saw bench or a vertical spindle moulding machine; or when a work platform is assembled with lifting machinery in order to modify its function for the purpose of lifting persons. In such cases, the manufacturer of the interchangeable equipment must carry out a risk assessment for the combination of the interchangeable equipment and the basic machinery and apply one of the conformity assessment procedures foreseen for Annex IV machinery – see §129 and §130: comments on Article 12. The conformity assessment must ensure that the assembly of the interchangeable equipment and the type or types of basic machinery with which it is intended to be assembled complies with all the relevant essential health and safety requirements of Annex I.


The requisite information relating to the conformity assessment of the combination of the interchangeable equipment and the basic machinery shall be mentioned in the EC Declaration of conformity for the interchangeable equipment. The instructions for the interchangeable equipment must also specify the type or types of basic machinery with which the equipment is intended to be assembled and include the necessary assembly instructions – see §264: comments on section 1.7.4.2 (i) and §416: guidance document on interchangeable equipment for lifting persons.

.


Le attrezzature intercambiabili di cui all'articolo 1, paragrafo 1, lettera b) sono definite all'articolo 2, lettera b). Va notato che le apparecchiature intercambiabili sono anche designate con il termine "macchinario" usato in senso lato - vedere §33: commenti sul primo paragrafo dell'articolo 2.
Nei seguenti commenti, vengono esaminati a turno i diversi elementi della definizione di apparecchiatura intercambiabile.

. . . dopo la messa in servizio di macchinari o di un trattore. . .

Le apparecchiature intercambiabili sono apparecchiature progettate e costruite per essere assemblate con macchinari dopo la messa in servizio dei macchinari di base. Le apparecchiature che vengono assemblate con macchinari dal produttore quando vengono immesse sul mercato e che non sono destinate a essere modificate dall'utente non sono considerate apparecchiature intercambiabili ma sono considerate parte del macchinario.

Uno o più articoli di attrezzature intercambiabili possono essere forniti dal produttore del macchinario insieme al macchinario di base o da un altro produttore. In entrambi i casi, ciascun articolo intercambiabile deve essere considerato come un prodotto separato e deve essere accompagnato da una Dichiarazione di conformità CE separata, recare la marcatura CE ed essere fornito con le proprie istruzioni.

. . . è assemblato con quel macchinario o trattore dall'operatore stesso. . .

Il fatto che le apparecchiature intercambiabili debbano essere assemblate con le macchine implica che la combinazione delle macchine di base e delle attrezzature intercambiabili funzioni come un tutto intero. Le apparecchiature utilizzate con le macchine ma non assemblate con esse non devono essere considerate come apparecchiature intercambiabili. Le apparecchiature che richiedono modifiche significative alla "macchina madre" da parte dell'utente durante l'aggiunta e la rimozione dell'articolo o che non sono progettate per essere rimosse o aggiunte su base regolare, non sono considerate "apparecchiature intercambiabili".

. . . per cambiare la sua funzione o attribuire una nuova funzione, nella misura in cui questa apparecchiatura non è un utensile . .

Le attrezzature intercambiabili non devono essere confuse con pezzi di ricambio che non cambiano la funzione della macchina o attribuiscono una nuova funzione ad essa ma che sono semplicemente destinati a sostituire parti usurate o danneggiate.

Le attrezzature intercambiabili si distinguono anche da strumenti come, ad esempio, lame, punte, semplici secchi per movimento terra, ecc. Che non cambiano o attribuiscono una nuova funzione al macchinario di base. Gli utensile in quanto tali non sono soggetti alla direttiva macchine (sebbene il costruttore della macchina debba specificare le caratteristiche essenziali degli strumenti che possono essere montati sulla macchina - vedere §268: commenti sulla sezione 1.7.4.2 (n) dell'allegato I.

Esempi di attrezzature intercambiabili includono attrezzature assemblate con trattori agricoli o forestali per funzioni come l'aratura, la raccolta, il sollevamento o il carico e attrezzature assemblate con attrezzature per movimento terra, per funzioni quali perforazione o demolizione. Le piattaforme di lavoro destinate ad essere assemblate con macchine di sollevamento al fine di modificarne la funzione ai fini del sollevamento di persone sono attrezzature intercambiabili - vedere §388: commenti sull'allegato IV, punto 17. Altri esempi di attrezzature intercambiabili sono i supporti destinati all'assemblaggio con mano portatile macchine portatili per convertirle in macchine fisse e unità di alimentazione intercambiabili per macchine per la lavorazione del legno.

Le apparecchiature intercambiabili possono essere immesse sul mercato dal produttore del macchinario di base o da un altro produttore. In entrambi i casi, il produttore dell'attrezzatura intercambiabile deve specificare nelle sue istruzioni la macchina con la quale può essere montata e utilizzata in sicurezza, facendo riferimento alle caratteristiche tecniche della macchina o, se necessario, facendo riferimento a modelli specifici di macchina. Deve inoltre fornire le istruzioni necessarie per il montaggio e l'uso in sicurezza dell'attrezzatura intercambiabile - vedere §264: commenti sulla sezione 1.7.4.2 (i) dell'allegato I.

Il produttore dell'attrezzatura intercambiabile deve garantire che la combinazione dell'attrezzatura intercambiabile e della macchina di base con cui è prevista l'assemblaggio soddisfi tutti i pertinenti requisiti essenziali di sicurezza e di salute di cui all'allegato I e deve eseguire la procedura di valutazione della conformità appropriata.

Va notato che l'assemblaggio di apparecchiature intercambiabili con macchine di base può avere l'effetto di creare una combinazione che appartiene a una delle categorie di macchine elencate nell'allegato IV. Questo può essere il caso, ad esempio, se un supporto è assemblato con una macchina manuale per la lavorazione del legno per convertirlo in un macchinario fisso come un banco sega circolare o una macchina per lo stampaggio di mandrini verticali; o quando una piattaforma di lavoro è assemblata con macchine di sollevamento al fine di modificarne la funzione ai fini del sollevamento di persone. In tali casi, il produttore delle attrezzature intercambiabili deve effettuare una valutazione dei rischi per la combinazione delle attrezzature intercambiabili e di base macchine e applicare una delle procedure di valutazione della conformità previste per le macchine dell'allegato IV - vedere §129 e §130: commenti sull'articolo 12. La valutazione della conformità deve garantire che il montaggio dell'attrezzatura intercambiabile e il tipo o i tipi di macchine di base con cui esso è destinato ad essere assemblato conforme a tutti i pertinenti requisiti essenziali di salute e sicurezza di cui all'allegato I.

Le informazioni richieste relative alla valutazione di conformità della combinazione dell'attrezzatura intercambiabile e della macchina di base devono essere menzionate nella Dichiarazione CE di conformità per l'attrezzatura intercambiabile. Le istruzioni per le apparecchiature intercambiabili devono anche specificare il tipo o i tipi di macchine di base con cui le apparecchiature devono essere assemblate e includere le necessarie istruzioni di montaggio - vedere §264: commenti sulla sezione 1.7.4.2 (i) e §416: guida documento sulle attrezzature intercambiabili per il sollevamento di persone.

About the Author Ing. Rigon

CEO di SiCert S.r.l. Esperto in Direttive Europee e Normativa Tecnica per quanto concerne la sicurezza dei macchinari e delle attrezzature di lavoro e Luoghi di Lavoro Marito, Padre e appassionato della cultura e della formazione.

follow me on:

Leave a Comment: