Il significato di mandatario secondo la direttiva macchine
Formiamo professionisti della Sicurezza delle Macchine
Aiutaci a crescere condividendo questo articolo
Il significato di mandatario secondo la direttiva macchine

Il significato di mandatario secondo la direttiva macchine

Sapere il mandatario chi è, può diventare molto importante quando si parla di direttiva macchine.

More...

Tra le varie prescrizioni contenute nel testo infatti, l’individuazione di questa figura, i compiti che vengono assegnati sulla base del significato di mandatario, gli obblighi in capo al produttore e le differenze che esistono con altre figure, pure richieste, come la persona autorizzata a costituire il fascicolo tecnico macchine, sono elementi che incidono non solo sulle responsabilità del produttore ma interessano, e non poco, rivenditori, utilizzatori e installatori di prodotti a marchio Ce.

Direttiva CE: significato di mandatario

Secondo la direttiva macchine, il mandatario è qualsiasi persona fisica o giuridica stabilita all’interno della Comunità che abbia ricevuto mandato scritto dal fabbricante per eseguire a suo nome, in toto o in parte, gli obblighi e le formalità connesse con la presente direttiva.

Analizzando il significato di mandatario secondo quanto riportato nella direttiva macchine, si tratta quindi di un soggetto che deve obbligatoriamente risiedere in uno dei Paesi dell’Unione Europea. Questo tipo di indicazione non deve però trarre in inganno. Se è vero infatti che secondo la direttiva CE, il mandatario deve essere stabilito obbligatoriamente all’interno dell’UE, il produttore extra europeo, non ha alcun obbligo di avere un mandatario. Il fabbricante, infatti, può tranquillamente adempiere a quanto prescritto dalla Direttiva macchine, in maniera autonoma e direttamente dal proprio Paese di residenza.

In quest’ottica, il significato di mandatario ricopre una differenza sostanziale con la figura della persona autorizzata a costituire il fascicolo tecnico macchine, la cui presenza e indicazione da parte del produttore è invece obbligatoria.

Il significato di mandatario: cosa fa secondo la direttiva macchina

dobbiamo sempre tre al presente che l’articolo due della direttiva 2006/42/CE definisce il mandatario nel seguente modo: “qualsiasi persona fisica o giuridica stabilita all'interno della Comunità che abbia ricevuto mandato scritto dal fabbricante per eseguire a suo nome, in toto o in parte, gli obblighi e le formalità connesse con la presente direttiva”.

Pertanto di seguito facciamo riferimento al fatto che il mandatario abbia ricevuto in toto un incarico per quel che concerne gli adempimenti previsti all’interno della direttiva macchine. Questo non è una regola, il mandatario potrebbe aver ricevuto incarico di effettuare solo una parte degli adempimenti contenuti all’interno della direttiva macchine, come ad esempio l’analisi dei rischi o altro.

Al mandatario, nel caso non sia direttamente il fabbricante ad averlo fatto, spettano diversi compiti secondo quanto riportato all’articolo 5 della direttiva macchine. In particolare deve accertarsi, prima che la macchina venga immessa sul mercato, che la stessa rispetti i requisiti richiesti in tema di sicurezza e tutela della salute. Sempre secondo il significato di mandatario attribuito dalla direttiva, significato che attribuisce al mandatario le stesse prerogative del fabbricante, lo stesso è chiamato a verificare la disponibilità del fascicolo tecnico, la cui redazione spetta, nel caso in cui il fabbricante sia extra Ue, a persona debitamente incaricata.

Il mandatario, deve fornire le istruzioni e tutte le informazioni necessarie oltre a dover eseguire le procedure di valutazione di conformità.

Sempre al mandatario, spetta la redazione della dichiarazione CE di conformità che deve necessariamente accompagnare la macchina. Anche la verifica di quest’ultima circostanza, secondo la direttiva macchine e in base al significato di mandatario, è in capo a quest’ultimo tanto che gli è riconducibile l’onere di apporre la marcatura CE.

Per quanto riguarda le quasi-macchine – per la definizione di macchina si rimanda a quanto riportato nella direttiva - al mandatario spettano una serie di adempimenti obbligatori prima della immissione sul mercato, tra cui la verifica relativa alla presenza delle istruzioni di assemblaggio e incorporazione.

Sempre il mandatario può valutare poi, conformità della macchina, definizione del rispetto dei requisiti di sicurezza e tutela della salute, ricorrendo all’utilizzo dei mezzi ritenuti necessari per tali operazioni di verifica.

Significato del mandatario e rispetto delle Certificazioni

Infine, cosa accade quando oltre alla direttiva CE una macchina è sottoposta anche alle disposizioni contenute in altre direttive? In quel caso, il significato CE va oltre a quello solitamente assunto.

Fatte salve le eccezioni di cui leggerai fra poco, con il marchio CE il mandatario certifica la conformità anche alle altre direttive. A meno che, le direttive in questione, non prevedano un regime transitorio per la loro certificazione. In tale ipotesi, la macchina verrà ritenuta conforme alle sole direttive espressamente indicate dal fabbricante o dal mandatario, e il marchio CE, significato non riconducibile alla sola certificazione prevista dalla direttiva, andrà letto in combinato disposto con le altre certificazioni, le cui forme verranno individuate di volta in volta da quanto riportato dalle relative direttive pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale.

Cosa dice la linea guida della commissione europea?

È molto importante anche andare a cercare sulla linea guida della commissione europea alla applicazione della direttiva macchine le delucidazioni riguardo.

Cliccando su questo link andrai alla pagina che ho creato in cui riporto anche la traduzione testuale della versione inglese, perché non esiste ancora una versione in italiano.

Precisamente nella guida troviamo il seguente punto: §84 La possibilità di nominare un rappresentante autorizzato.

Precisamente nella guida è descritto e chiarito il significato di:

  • rappresentante autorizzato, o mandatario
  • persona autorizzata a compilare il fascicolo tecnico

sono sostanza mentre due figure differenti ed entrambe, con i loro ambiti rispettivi di competenza e di responsabilità, presenti all’interno della dichiarazione di conformità.

About the Author Ing. Rigon

CEO di SiCert S.r.l. Esperto in Direttive Europee e Normativa Tecnica per quanto concerne la sicurezza dei macchinari e delle attrezzature di lavoro e Luoghi di Lavoro Marito, Padre e appassionato della cultura e della formazione.

follow me on:

Leave a Comment: