Di cosa parla Nuovo il quadro normativo NQN - Pacchetto merci due 2008
Formiamo professionisti della Sicurezza delle Macchine
Aiutaci a crescere condividendo questo articolo

Di cosa parla Nuovo il quadro normativo NQN – Pacchetto merci due 2008

Il nuovo quadro normativo NQN noto anche come pacchetto merci 2008 introduce importanti novità riguardo la libera circolazione delle merci nel mercato dell’unione europea.

A questo punto ti starai chiedendo ma che cos’è questo quadro normativo NQN?

Ecco ti rispondo semplicemente Si tratta di due regolamenti e una decisione che trovi di seguito riportati:

Regolamento (CE) n. 764/2008, che stabilisce procedure relative all’applicazione di determinate regole tecniche nazionali a prodotti legalmente commercializzati in un altro Stato membro e che abroga la decisione 3052/95/CE;
Regolamento (CE) n. 765/2008, che pone norme in materia di accreditamento e vigilanza del mercato per quanto riguarda la commercializzazione dei prodotti e che abroga il regolamento (CEE) n 339/93;
Decisione 768/2008/CE relativa a un quadro comune per la commercializzazione dei prodotti e che abroga la decisione 93/465/CEE del Consiglio.

Qual è lo scopo del nuovo quadro normativo NQN?

Ugualmente distrae domandando lo scopo di questi pacchetto normativo composto da due regolamenti di una decisione.
Ecco per te ho riassunto queste novità e il significato di questi tre regolamenti nei punti che ti riporto qui sotto.

  • Definire le responsabilità di importatore, fabbricante e distributore relativamente alla conformità dei prodotti immessi nel mercato europeo;
  • introdurre sistema di traccia abilità di prodotto per garantire l’identificazione dell’importatore, del fabbricante e del distributore lungo tutta la catena di fornitura al fine di poter meglio identificare i soggetti che immettono nel mercato prodotti non conformi;
  • introdurre delle modifiche al documento di dichiarazione di conformità UE.
  • Rafforzare la vigilanza sul mercato per evitare l’immissione di prodotti pericolosi
  • creare una terminologia giuridica comune in maniera tale da adottare definizioni applicabili a tutte le normative di armonizzazione
  • rafforzare il ruolo della marchio CE
  • rafforzare il principio del mutuo riconoscimento in maniera tale da poter ridurre gli ostacoli tecnici alla circolazione dei prodotti all’interno del UE

 

 

About the Author Ing. Rigon

CEO di SiCert S.r.l. Esperto in Direttive Europee e Normativa Tecnica per quanto concerne la sicurezza dei macchinari e delle attrezzature di lavoro e Luoghi di Lavoro Marito, Padre e appassionato della cultura e della formazione.

follow me on:

Leave a Comment: