Requisiti di sicurezza elettrica per installazione in locazioni speciali - Piscine e fontane - IEC 60364-7-702
Formiamo professionisti della Sicurezza delle Macchine
Aiutaci a crescere condividendo questo articolo

Requisiti di sicurezza elettrica per installazione in locazioni speciali – Piscine e fontane – IEC 60364-7-702

Norme-cei-2

La norma IEC 60364-7-702 descrive quali devono essere i requisiti di sicurezza elettrica per le installazioni in locazioni speciali come possono essere le piscine o le fontane.

fornire dei requisiti di sicurezza elettrici a tutte le installazioni effettuate nelle:

  • ppiscine sia per adulti che per bambini e le zone circostanti ad esse;
  • aree costiere aree circostanti a 2 miliardi in cui le persone hanno la possibilità di nuotare entrare all’interno dell’acqua, tali zone sono considerate come delle piscine;
  • bacini di fontane e le loro zone circostanti.

Le piscine adibite ad uso riabilitativo e medico hanno la necessità di avere requisiti di sicurezza maggiori rispetto a quelli descritti all’interno di questa norma.

Questa norma non copre i requisiti di sicurezza per quelle macchine dotate di mobilità che possono essere utilizzate all’interno delle piscine o nelle zone adiacenti ad essa, come ad esempio macchine per la pulizia dei pavimenti.

Termini e definizioni della norma IEC 60364-7-702

Piscina: bacino d’acqua progettato allo scopo di portarci all’interno o fare immersioni e non per lo scopo della pulizia personale del corpo;

Fontana: un progetto, tipicamente ad uso e scopo decorativo, dove l’acqua esce da una sorgente e riempie un bacino di una qualsiasi forma:

Bacino della fontana: parte della fontana che contiene le acque di scarico di questa

Piscina per bambini: bacino di raccolta dell’acqua con un basso livello d’acqua, ad esempio adibito al gioco oppure una camminata.

Classificazione delle zone

I requisiti di sicurezza che devono essere rispettati nelle installazioni elettriche in luoghi particolari come piscine e fondare  sono  differenti.

Vengono identificate tre zone rispettivamente denominate: zona 0, zona 1 e zona 2.

La “zona 0” include tutto il bacino di raccolta dell’acqua comprese le pareti compresi eventuali bacini di raccolta per la pulizia dei piedi.

La “zona 1” 

La “zona 2”

About the Author Ing. Rigon

CEO di SiCert S.r.l. Esperto in Direttive Europee e Normativa Tecnica per quanto concerne la sicurezza dei macchinari e delle attrezzature di lavoro e Luoghi di Lavoro Marito, Padre e appassionato della cultura e della formazione.

follow me on:

Leave a Comment: